Velluti e Sete nel Tirolo Storico (1000 – 1914)

L’Accademia Tessile Europea è la principale organizzatrice di una eccezionale mostra su “Velluti e Sete nel Tirolo Storico”.

La mostra, in collaborazione con gli enti partecipanti e attraverso un percorso itinerante oggi internazionale, offre uno straordinario panorama storico-artistico su preziose opere d’arte tessili, create appositamente per questa regione o che in essa vennero alla luce.

A partire dall’XI secolo, il Tirolo storico iniziò a caratterizzarsi per un modello di sviluppo economico e culturale forgiato da influenti dinastie politiche e commerciali.

La particolare posizione geografica del Tirolo Storico, come anello di congiunzione tra le culture a nord e a sud di esso, favorì lo sviluppo economico e artistico della produzione tessile dell’area e le sue manifatture assunsero un importante ruolo negli scambi commerciali di tutta Europa.

Sia le creazioni artistiche che l’artigianato tessile erano frutto di varie esperienze: la mostra tenta di chiarire gli interrogativi su quali idee e quale Know-How raggiunsero effettivamente la regione e come questi stessi strumenti favorirono lo sviluppo culturale locale e le ambizioni, via via maggiori, dei committenti. A partire dal Basso Medioevo, il mutamento delle strutture sociali e condizioni economiche più prosperose stimolarono non solo i potenti e l’aristocrazia, ma anche le fasce di popolazione più modeste a migliorare il proprio abbigliamento e le condizioni di vita.

Nel corso dell’Alto Medioevo i tessuti pregiati erano esclusivamente destinati all’alto clero e alla nobiltà: i capi più prestigiosi venivano creati utilizzando ricche stoffe impreziosite di fili d’oro e ornate con pietre dure.